Ettore, L’uomo straordinariamente forte

Ettore, l’uomo-straordinariamente-forte-con-una-passione-segreta

Questa è la storia di Ettore, l’uomo straordinariamente forte con una passione segreta. La favola che combatte gli stereotipi di genere.

La storia di Magali Le Huche, Settenove Edizioni, è una storia scritta per i bambini e che può piacere anche ai grandi.

Ettore, l’uomo straordinariamente forte

Nel Circo Straordinario lavorano tutte persone straordinari. Ettore è una di queste: l’uomo straordinariamente forte, capace di cose incredibili.

Quando termina le sue performance, Ettore, solitario e pacifico, preferisce ritirarsi nella sua roulotte parcheggiata lontana da quelle degli altri circensi.

Come mai?

Lui ha una passione che tiene segreta! Più di tutto al mondo ama il lavoro a maglia e l’uncinetto, ed è un vero esperto.

 

 

“Maglia dritto, maglia rovescio, angora o mohair, lana o cotone, i gomitoli son la mia passione!”

 

Ettore sa lavorare proprio ogni cosa, e nella sua collezione ha un regalo speciale per Leopoldina, la ballerina del circo, di cui è innamorato.

Ma i due domatori di leoni del circo sono invidiosi di lui e della sua forza e così lo incitano a battersi contro i loro leoni; Ettore rifiuta.

Incuriositi dalla rinuncia alla sfida, i due domatori lo seguono, scoprono il suo segreto e decidono di ridicolizzarlo e umiliarlo di fronte agli altri circensi.

Così gli rubano tutti i suoi lavori e il mattino dopo Ettore li trova appesi sul tendone del circo, davanti al quale si è radunata una folla di persone. I due domatori lo scherniscono davanti alla folla ed Ettore non può far altro che allontanarsi, quand’ecco che…

Un vento si alza forte e una tempesta porta via tutto, ogni cosa, persino il tendone del Circo.

Leopoldina, preoccupata, va alla ricerca di Ettore e lo trova davanti alla sua roulotte con un lavoretto tra le mani, quello che lui ha realizzato proprio per lei.

Leopoldina gli chiede di insegnare a tutti i circensi a fare la maglia, salvando così il Circo Straordinario di cui non è rimasto più nulla.

E da quel giorno le persone andarono a vedere il Circo Straordinariamente Dolce.

Cosa ci insegna Ettore, l’uomo straordinariamente forte?

Ettore ci insegna che quello che gli altri indicano come un punto di debolezza non necessariamente lo sia, anzi, ci insegna che se lo valorizziamo può diventare un punto di forza ed anche un aiuto per gli altri.

Che se siamo disposti a credere in quello che amiamo possiamo usarlo come risorsa nei momenti di difficoltà.

E ci insegna anche che tutti possono lavorare a maglia e l’uncinetto, superando gli stereotipi di genere.

Potete trovare l’audiolibro cliccando qui.

 

Foto prese da Google Immagini

TI POTREBBE INTERESSARE…

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.